BENVENUTI NEL SITO DELL'ARCHIVIO DI STATO

 

 ♦AVVISO ALL'UTENZA♦


A partire dal 6 agosto 2021, in ottemperanza alle nuove disposizioni vigenti previste per tutti i luoghi di cultura italiani (D.L. del 23 luglio 2021, n. 105, art. 3), l'accesso alla sala di studio e alla sala visure sarà consentito unicamente alle persone in possesso di certificazione verde Covid 19 (GREEN PASS) in corso di validità, e previa verifica dell'identità personale.

Tra le disposizioni fissate per il periodo emergenziale, resta valido l'utilizzo di mascherina e la compilazione della scheda di autodichiarazione Covid

Al fine di offrire un miglior servizio, si consiglia la prenotazione della propria postazione a mezzo email (as-le.salastudio@beniculturali.it) o al n. 0832-246788

 

Orario in vigore per sala studio e sala visure:

- dal lunedì al giovedì dalle ore 09.00 alle ore 17.00

- venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

- sabato chiuso

 AVVISO AGLI UTENTI: Consultazione dei fondi conservati presso la Sede Sussidiaria

 

AVVISO AGLI UTENTI

Vi ricordiamo che, a seguito delle recenti disposizioni contenute nel Decreto Legge n. 139 dell'8 ottobre 2021, l'accesso in sala studio non è più contingentato.

 

AVVISO: SELEZIONE PER L'ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO PER 130 GIOVANI FINO A 29 ANNI DI ETA' DA IMPIEGARE PRESSO GLI UFFICI CENTRALI E PERIFERICI DEL MIC, ISTITUTI E LUOGHI DI CULTURA

I BORGHI ANIMATI..promuovere il turismo con l'illustrazione!

Conoscete le origini mitiche di Francavilla Fontana?

Questo comune è stato selezionato nell'ambito del progetto "I Borghi Animati: l'Italia come non l'avresti mai immaginata", lanciato dal Ministero della Cultura in collaborazione con Invitalia per promuovere il turismo lento e di prossimità nei borghi italiani attraverso una modalità di racconto digitale e innovativa che prende spunto  da leggende, storie antiche e tradizioni popolari legate a ciascun territorio.

Le origini di Francavilla Fontana sono legate proprio a una leggenda che fa riferimento al fortuito ritrovamento dell'effigie di una Madonna. Si racconta infatti che il 14 agosto 1310, mentre il principe di Taranto Filippo d'Angiò si trovava a caccia, accadde un avvenimento straordinario. Una freccia, scoccata verso un cervo, tornò indietro verso l'arciere.  All'ordine del principe di diradare i cespugli nel punto in cui si trovava la preda, emersero i ruderi di un'antica costruzione e l'immagine della Vergine.  Qui si costruì quindi una chiesa dedicata alla Madonna, e attorno ad essa il nuovo borgo. Il principe stesso favorì la nascita della nuova cittadina con la concessione di franchigie a coloro i quali avessero fissato lì la loro residenza. Così il nome della località che stava per nascere fu proprio «Franca-Villa».

Per l'occasione, pubblichiamo alcune carte relative all'agro del territorio di Francavilla nei secoli successivi a questo evento leggendario. Si tratta di un'antica pianta dei demani detti La Pantofola, proveniente dal fondo Intendenza di Terra d'Otranto - Demani comunali (b. 15, f. 174). Il documento  non è datato, sebbene un'annotazione a margine specifichi che fu copiato il 2 dicembre 1786 dall'Archivio del principe di Francavilla.

 

Viaggiate anche voi alla scoperta del Belpaese in compagnia di creature misteriose, fate e folletti!

Per saperne di più: https://cultura.gov.it/borghianimati  

borghi animati

 

 

GIORNATA INTERNAZIONALE DEGLI ARCHIVI   09 giugno 2021 
Sulle nostre pagine Facebook e Instagram il video che abbiamo realizzato per questa occasione! Buona visione!

 

In occasione della Festa della Repubblica Italiana, siamo lieti di informarvi che il nostro Istituto attiverà il servizio di consultazione da remoto della documentazione relativa a stragi e fenomeni terroristici, conservata in originale presso l'Archivio Centrale dello Stato. Dossier sugli eventi di Piazza Fontana a Milano (1969), di Gioia Tauro (1970), di Peteano (1972), della Questura di Milano (1973), di Piazza della Loggia a Brescia (1974), dell'Italicus (1974), di Ustica (1980), della stazione di Bologna (1980) e del Rapido 904 (1984). Ma anche documenti sul rapimento e sull'uccisione di Aldo Moro, magliese, del quale si pubblica qui l'atto di nascita! Per informazioni su prenotazione e accesso, si prega di rivolgersi al personale di Sala di Studio. Venite a trovarci!
 

mororid

 

 

Giornata Nazionale del Paesaggio 2021 

Il video creato per la Giornata Nazionale del Paesaggio, celebrata il 14 marzo, è visibile cliccando all'indirizzo seguente:

https://www.facebook.com/Archivio-di-Stato-di-Lecce-572964039498698

Buona Visione!

 

 

La pagina dell'Archivio di Stato di Lecce è on line nel portale del nuovo SIAS con i suoi primi 18 complessi archivistici.

https://sias.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?RicProgetto=as-lecce

 

 


 

 

 


 

 

RSS

Archivio di Stato di Lecce

Direttore: Dott. Donato Pasculli

donato.pasculli@beniculturali.it

Via Sozy Carafa 15
73100 Lecce
Tel: 0832/246788 - Tel: 0832/242437 - Fax: 0832/242166


sito web: archiviodistatolecce.beniculturali.it
E-Mail: as-le@beniculturali.it
p.e.c.: mbac-as-le@mailcert.beniculturali.it

Contatti - Crediti - Note Legali


Copyright 2011-2020 MiBACT - AS - Lecce

pagina creata il 04/11/2010, ultima modifica 21/10/2021