Festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate . Mostra Eroi salentini al fronte: memorie della Grande Guerra nei Ruoli matricolari.

03/11/2016

Lecce - Caserma Zappalà, 4 novembre 2016 ore 11.15-16.00

Nell’ambito delle iniziative promosse a livello provincialeAlbo d'oro in occasione dell’appuntamento annuale con le celebrazioni del 4 novembre, l’Archivio di Stato di Lecce propone presso l’Aula “Baracca” della sede della Scuola di Cavalleria la mostra dal titolo Eroi salentini al fronte: memorie della Grande Guerra nei Ruoli matricolari con l’intento di rafforzare i valori di identità nazionale e di ricostruire le vicende di un momento fondamentale della Storia d’Italia. Quest’anno nella città capoluogo le celebrazioni riprendono il filo delle iniziative che dal 2015 pongono al centro della riflessione il centenario della Prima Guerra Mondiale, coinvolgendo i giovani nel recupero della memoria storica nazionale e locale con un articolato Progetto di public history intitolato “Cento anni fa … la Grande Guerra”. In questo contesto, che vede l’Archivio di Stato co-protagonista della manifestazione assieme alla Prefettura, ai componenti del Comitato provinciale per la valorizzazione della Cultura della Repubblica, al gruppo di Coordinamento del Progetto ed al mondo della Scuola, l’itinerario espositivo si snoda tra documenti e immagini, privilegiando, nell’ambito delle varie fonti archivistiche conservate dall’Istituto, la serie dei “Ruoli matricolari” del Distretto militare di Lecce, che in Puglia fornì il maggior numero di uomini chiamati alle armi ed anche il maggior numero di caduti. Particolarmente colpite furono le classi di leva fra il 1888 ed il 1896. Alla fine del conflitto, ai militari pugliesi distintisi nelle operazioni belliche furono attribuite ben 910 decorazioni al valor militare, che ne riconobbero ufficialmente l’eroico tributo espresso sul campo. Tra questi luminosi esempi di generosità e di dedizione alla causa si snoda il filo narrativo dell’esposizione, selezionando, tra i tanti, alcuni decorati salentini distintisi per coraggio e sprezzo del pericolo nel portare a termine delicate azioni militari fino a pagarne il prezzo più alto. Per alcuni di essi furono pubblicate anche delle cartoline commemorative illustrate, che riproducevano l’atto eroico nell’istante stesso del suo compimento, enfatizzato dal sapiente tratto dei più quotati disegnatori dell’epoca per indicarlo alle giovani generazioni come modello comportamentale cui ispirarsi. La loro morte non era accaduta invano, ed il ricordo del loro supremo sacrificio li collocava di fatto nella dimensione metatemporale degli eroi, sottratti all’oblio della fine terrena e proiettati nell’eternità della memoria collettiva. Il programma della giornata prevede, dopo la cerimonia solenne che si terrà presso il Sacrario dei caduti, la deposizione di una corona in loro onore nella sede della Scuola di Cavalleria alla presenza delle autorità civili e militari e di una rappresentanza di studenti. Per l’occasione l’Ensemble di fiati del Conservatorio “Tito Schipa” ed il coro dell’I.I.S.S. “Calasso” di Lecce eseguiranno l’inno nazionale durante l’Alzabandiera ed altri brani a tema. Successivamente, presso l’Aula “Baracca”, si potrà visitare la mostra e visionare tutta una serie di documenti, reperti e ricordi della Grande Guerra recuperati e catalogati dagli studenti aderenti al Progetto. Per l’occasione la Caserma Zappalà resterà aperta al pubblico sino alle ore 16.00.

Archivio di Stato di Lecce

Direttore: Dott. Massimo Antonucci

massimo.antonucci@beniculturali.it

Via Sozy Carafa 15
73100 Lecce
Tel: 0832/246788 - Tel: 0832/242437 - Fax:0832/242166


sito web: archiviodistatolecce.beniculturali.it
E-Mail: as-le@beniculturali.it
p.e.c.: mbac-as-le@mailcert.beniculturali.it

Contatti - Crediti - Note Legali


Copyright 2011-2018 MiBACT - AS - Lecce

pagina creata il 04/11/2010, ultima modifica 08/03/2016