QUARTO CENTENARIO DELLA MORTE DI S. BERNARDINO REALINO E DEL SUO PATRONATO CIVICO SU LECCE

18/10/2016

Archivio di Stato di Lecce

In occasione dell’anno bernardiniano, dedicato al quarto centenario della morte di san Bernardino Realino (Carpi, 1530-Lecce, 1616), eletto ancora in vita compatrono e protettore della città di Lecce, ma canonizzato solo nel 1947, l’Archivio di Stato di Lecce ne ricorda la presenza operosa nella società del tempo, attraverso la documentazione notarile ivi custodita. Un documento del 16 settembre 1602 (1603 secondo il corso di Lecce, che computava l’anno dal 1° settembre al 31 agosto) lo vede infatti comparire in qualità di vicerettore “pro tempore” del “Collegium lupiense”, al cospetto del notaio Francesco Antonio Palma, per stipulare la retrovendita di un censo di 30 ducati annui a beneficio di Donato Maria Galasso di Lecce e del reverendo d. Giovanni Battista Politano, arciprete di Leverano, ricevendone in cambio la somma di 176 ducati e mezzo. Non è frequente rinvenire il Realino nella stipula di negozi giuridici durante la sua quarantennale permanenza a Lecce (1574-1616), e pertanto quest’atto rappresenta una vera e propria rarità, ancora più interessante in quanto egli vi interviene in veste di rappresentante e amministratore del patrimonio del Collegio leccese, un ruolo che non gli era estraneo, dal momento che già in passato si era occupato di gestione di beni, giovandosi delle competenze fornitegli dalla sua laurea in diritto civile e canonico.

S.BernardinoS. Bernardino docum.

Archivio di Stato di Lecce

Direttore: Dott. Massimo Antonucci

massimo.antonucci@beniculturali.it

Via Sozy Carafa 15
73100 Lecce
Tel: 0832/246788 - Tel: 0832/242437 - Fax:0832/242166


sito web: archiviodistatolecce.beniculturali.it
E-Mail: as-le@beniculturali.it
p.e.c.: mbac-as-le@mailcert.beniculturali.it

Contatti - Crediti - Note Legali


Copyright 2011-2018 MiBACT - AS - Lecce

pagina creata il 04/11/2010, ultima modifica 08/03/2016