Home page

GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO ( 14 MARZO 2017 )

Salento di vite e di olivo. Il paesaggio agrario nelle fonti archivistiche - Mostra documentaria

In occasione della prima Giornata nazionale del Paesaggio (14 marzo 2017), istituita nello spirito della Convenzione europea per promuovere la protezione, la gestione e la pianificazione dei paesaggi degli Stati membri, l’Archivio di Stato di Lecce presenta la mostra documentaria Salento di vite e di olivo. Il paesaggio agrario nelle fonti archivistiche. Il percorso espositivo evidenzia l’importanza storica di queste colture specializzate nella costruzione del paesaggio agrario salentino, divenute nel tempo fattori produttivi di grande rilevanza per la ricchezza del territorio e suoi simboli identitari. L’approccio, di tipo diacronico, coglie aspetti e momenti dello sviluppo plurisecolare della civiltà dell’olivo e della vite, piante mediterranee favorite dal clima e dall’ambiente che hanno segnato la vittoria dell’uomo sul contesto fisico del Tacco d’Italia. L’olivo ha rappresentato per secoli nel Salento un elemento caratterizzante sia del paesaggio, svolgendo una funzione insostituibile nella protezione del suolo e nella conservazione dell'ambiente, sia dell’economia. Sviluppato in estese aziende monoculturali o associato in promiscuità alla cerealicoltura o ad altre colture legnose, l’uliveto è stato ed è componente essenziale dell’agricoltura provinciale. Una giornata dedicata alla riflessione sul paesaggio quale valore identitario mira alla trasmissione alle giovani generazioni del messaggio che la sua tutela e lo studio della sua memoria storica costituiscono valori ineludibili e premessa per un uso consapevole del territorio ed uno sviluppo sostenibile. Essi appaiono tanto più necessari in presenza dell’attacco della Xylella fastidiosa alla millenaria resistenza sul suolo salentino di questi patriarchi vegetali: un fenomeno che minaccia l’intero ecosistema con preoccupanti ricadute sull’equilibrio biodinamico del rapporto uomo-ambiente ed al quale la ricerca scientifica sta cercando di porre argine. Anche la coltura della vite ha conosciuto nei secoli fasi di espansione e di arretramento, legate ai cicli agrari ed a vari fattori politico-economici. I documenti, se opportunamente interrogati, anche in questo caso forniscono precise indicazioni sui mutamenti periodici dell’economia e sulle trasformazioni del paesaggio agrario. L’adozione di misure protezionistiche a sostegno della produzione locale da parte del potere politico denuncia ad esempio fasi di andamento negativo del ciclo agrario, mentre una maggiore liberalizzazione delle merci indica momenti di espansione economica. Per ricostruire le fasi storiche che hanno portato all’attuale configurazione del paesaggio agrario provinciale, vero e proprio palinsesto di paesaggi stratificati ove si conservano i segni del passato, sono state selezionate fonti archivistiche di varia tipologia, dagli apprezzi ai catasti, dalle platee alle piante descrittive delineate con tratti talvolta ingenui, talaltra raffinati, che restituiscono con immediato realismo l’immagine cangiante di un sistema colturale sottoposto soprattutto negli ultimi cento anni a radicali trasformazioni.

Locandina PaesaggioCarovigno

RSS

Archivio di Stato di Lecce

Direttore: Dr.ssa Daniela Ragusa
Via Sozy Carafa 15
73100 Lecce
Tel: 0832/246788 - Tel: 0832/242437 - Fax:0832/242166


sito web: archiviodistatolecce.beniculturali.it
E-Mail: as-le@beniculturali.it
p.e.c.: mbac-as-le@mailcert.beniculturali.it

Contatti - Crediti - Note Legali


Copyright 2011-2014 MiBACT - AS - Lecce

pagina creata il 04/11/2010, ultima modifica 13/03/2017